London · Paris

22 Ottobre 2015, London Memories on a Parigian Sofa

A volte capita che scrivendo un commento sotto il post di qualcun altro, cercando di dare il giusto consiglio o il corretto esempio, si mettono a fuoco dettagli di noi stessi su cui non ci eravamo soffermati prima. Scorci d’anima, sfaccettature del nostro essere, movimenti inconsci tra le maree dei sentimenti.
È anche per questo che amo scrivere qui e leggere qui, c’è così tanto di ognuno di noi e per ognuno di noi nei nostri blog!

Pochi minuti fa, ad esempio, ho realizzato quanto stessi fuggendo dall’amore quando l’ho incontrato.

Ero single e felice da un annetto, vivevo a pieno la mia avventura londinese pensando solo a me stessa, godendone il più possibile. Avevo raggiunto un equilibrio perfetto, una completezza che non credo aver mai provato prima. La realtà è che avevo un dannato bisogno di stare sola dopo anni di lunghe relazioni sin da ragazzina, e la libertà era finalmente il mio vestito più bello.

Una sera, durante il meeting prima del servizio a lavoro, vedo tra i miei colleghi una faccia nuova: mulatto, un paio di labbra da paura e dei brillanti occhi chiari davano al suo aspetto giovanissimo una sensualità che non passava inosservata. Ovviamente i vari apprezzamenti con le mie colleghe sono partiti nell’immediato! Il tutto con leggerezza, sia chiaro.

Che poi, quando si è presentato a tutti dicendo di avere 19 anni, non ho potuto trattenere un “Oddio no gente, questo è un cucciolo davvero, io sono troppo vecchia, fatecelo voi un pensierino che avete la sua età!”. Sapete quanto anni ho io e non sono mai uscita con un ragazzo neanche della mia età, figuriamoci con questa differenza!!

Sicché ho cominciato ad evitarlo. Non del tutto consapevolmente, ma mi ero imposta che no, non era cosa da farsi. Stavo bene come stavo e lui era decisamente troppo giovane.

Il problema è che non sono brava a nascondere un interesse, un’attrazione soprattutto se così forte, perciò fuggivo da quell’inevitabile gioco di sguardi che io stessa creavo. Ero in preda al dualismo più puro.

Il tempo è passato, ho avuto le mie “distrazioni” ma niente, quando c’era lui nei paraggi lo volevo provocare, volevo piacergli, volevo la sua attenzione. Ho iniziato ad abbassare la linea di guardia per arrivare ad un velato attacco che non volevo ammettere neanche a me stessa.

“Fai la seria Sa, sei in un periodo “allergia alle relazioni” e lui è troppo piccolo!!” era un pensiero ricorrente che è diventato poi costante, man mano che ci conoscevamo.

Finché non l’ho baciato. E poi sono scappata. Letteralmente, senza dire una parola, sono corsa via come un’idiota. Ma questo l’ho già scritto nel post 23 Aprile 2015, London, sbirciatelo se vi va 😉

Fatto sta che non mi ero resa conto di quanto avevo cercato di evitarlo prima di cedervi.. Forse il mio inconscio, dopo un attento consulto col mio istinto, aveva dedotto che ci sarei finita dentro con le scarpe e tutto, in una storia con uno come lui, perciò in preda al panico aveva messo in atto il piano di fuga. Avessero a rovinarmisi, le scarpe. Niente conflitto a fuoco, ne rimarremmo feriti, allontanarsi in fretta. Nemico pericoloso.

Ma puoi fuggire quanto vuoi, tanto non andrai lontano. E ti ritroverai a camminare scalza in un campo di battaglia pieno di fiori ❤️
S. 
Ps. Adesso comunque ne ha 20 eh!! 😅🙈

Annunci

9 thoughts on “22 Ottobre 2015, London Memories on a Parigian Sofa

    1. Sono infatti felice di aver messo tanti momenti nero su bianco, durante il mio periodo londinese non l’ho fatto e adesso me ne pento un po’!
      Anche perché condividere è bello, ma rileggere le proprie emozioni e risvegliarle a distanza di tempo è un regalo in più 😊

      Mi piace

Tell me what you think!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...